informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Articolo di fondo: cos’è e come si scrive

Commenti disabilitati su Articolo di fondo: cos’è e come si scrive Studiare a Siracusa

Sogni una carriera nel giornalismo? Hai una passione sfrenata per la scrittura? Se quando vedi carta e penna non sai resistere, forse sei destinato a diventare un giornalista bravo ed affermato. Sappiamo bene che si tratta di una delle professioni più ambite dai nostri studenti, per questo lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Siracusa ha deciso di dedicare una guida alla scrittura di articoli giornalistici. Nello specifico vedremo come si scrive un articolo di fondo.

Prima di capire cos’è un articolo di fondo e in che modo si scrive, crediamo sia utile per i nostri studenti lettori ricordare quali sono le regole per scrivere un buon articolo di giornale e quali tipi di articolo esistono.

Come si scrive un articolo di giornale: regole principali

Sicuramente hai già scritto qualche articolo di stampo giornalistico durante il tuo percorso di studi pre universitario e scommettiamo che qualche regola fondamentale ti è rimasta impressa nella memoria.

Ad ogni modo ripercorreremo velocemente le regole principali per scrivere un articolo di giornale di successo e vedremo qual è la struttura di un articolo di giornale, compresa quella dell’articolo di fondo.

Nonostante scrivere sia sempre un’espressione di creatività, ci sono delle regole da seguire che si differenziano a seconda del contesto in cui scriviamo e delle finalità del nostro lavoro.

articolo di fondo uomo legge giornale

Veridicità dei fatti ed oggettività della scrittura

Un buon articolo di giornale è tale quando è scritto bene, ovvero è privo di errori sia di battitura che di grammatica, è di facile comprensione per il lettore e si basa su notizie verificate, verificabili e provenienti da fonti attendibili.

Oltre a raccontare la verità, un articolo di giornale deve essere obiettivo. Con questo non vogliamo assolutamente dirti di mettere da parte il tuo stile. Al contrario, devi scrivere in modo da catturare l’attenzione del lettore e mantenerla viva fino alla fine dell’articolo, ma è un tuo dovere di giornalista raccontare i fatti in modo oggettivo, senza cercare di influenzare il lettore.

La struttura a piramide rovesciata

Quando si scrive un articolo di giornale è importante rispettare la struttura della piramide rovesciata per quanto riguarda la presentazione dei fatti.

Che cos’è la piramide rovesciata?

Si tratta di uno schema secondo il quale l’articolo di giornale deve iniziare con le notizie principali e le indicazioni ai lettori di cosa andranno a leggere. Alle informazioni decisive deve seguire lo sviluppo del contenuto con tutte le argomentazioni e le informazioni necessari. Ultimo step sono le informazioni aggiuntive, cioè dettagli, approfondimenti e link utili.

La regola delle 5 W

E’ una delle regole più note. La regola delle 5 W ha come scopo quello di fornire informazioni complete al lettore.

Le 5 W indicano infatti quello che il giornalista deve sempre comunicare nel suo articolo di giornale affinché sia chiaro.

Le cinque W stanno per:

WHO = chi?

WHAT = cosa?

WHEN = quando?

WHERE = dove?

WHY = perché?

Struttura tipica di un articolo di prima pagina

Un articolo di prima pagina solitamente si presenta con questa struttura:

Titolo

Si tratta dell’elemento più visibile. Esistono titoli freddi (informativi e distaccati) e titoli caldi (coinvolgenti ed emotivi).

Occhiello

E’ il testo sopra al titolo, che dà le informazioni utili a contestualizzare la notizia.

Sommario

Viene posto sotto al titolo e il suo scopo è riassumere velocemente la notizia.

Catenaccio

E’ un box di testo che aggiunge informazioni a quanto riportato dagli altri elementi. Serve per attirare l’attenzione.

Stile e linguaggio di un articolo di giornale

In generale ricorda di scrivere frasi brevi ed usare parole semplici. Non abusare di aggettivi ed avverbi. Scrivi in modo che la lettura sia facile, ma anche veloce.

Il tuo articolo deve poter essere letto da chiunque e compreso da chiunque.

Articolo di fondo: cos’è e come si scrive

Esistono diverse categorie di articoli:

  • informazione
  • opinione

Gli articoli di informazione si dividono in:

  • cronaca giornalistica
  • intervista
  • inchiesta

Dall’altra parte, gli articoli di opinione si dividono in:

  • fondo
  • costume
  • corsivo
  • recensione

Come avrai capito, l’articolo di fondo di cui parleremo a breve rientra nella categoria degli articoli di opinione. Rispetto alle regole che abbiamo visto, ricorda sempre che queste devono essere contestualizzate. Lo schema dell’articolo va dunque adattato in base alla tipologia di articolo, alle esigenze del pezzo e anche alle esigenze del pubblico che dovrà leggerlo.articolo di fondo uomo che scrive

Cos’è l’articolo di fondo

L’articolo di fondo, detto anche fondo, è un articolo di opinione con il quale il direttore del giornale, di solito un quotidiano, esprime la sua interpretazione rispetto alla notizia più importante del giorno. Siamo quindi nell’ambito dell’editoriale, giornalismo che contiene il punto di vista del giornalista su un argomento specifico.

Dove si posiziona l’articolo di fondo?

Solitamente l’articolo di fondo occupa un posto di rilievo e si colloca in alto a sinistra nella prima pagina sui quotidiani e nella terza pagina all’interno dei periodici.

Spesso nei quotidiani, l’articolo di fondo non è firmato. Solitamente gli argomenti trattati da questo tipo di articolo sono fatti politici o avvenimenti di attualità particolarmente importanti, ma anche notizie di costume, di cronaca o culturali di un certo rilievo.

Caratteristiche di un articolo di fondo

Trattandosi di un articolo di opinione deve esprimere appunto l’opinione del giornalista.

A livello di struttura l’articolo di fondo segue una scaletta. Si inizia con il lead, la parte che cattura l’attenzione del lettore e sintetizza la tesi dell’autore. Il titolo deve racchiudere in una sola frase il fulcro della tesi. Il paragrafo conclusivo deve sintetizzare la tesi sostenuta nell’articolo e offrire spunti per ulteriori dibattiti.

Per quanto riguarda il linguaggio, questo deve sempre rispettare la regola della chiarezza e della facilità di comprensione. Essendo un articolo che esprime un’opinione, è però possibile usare la struttura ipotattica (con diversi livelli di subordinazione) anziché la struttura paratattica tipica del giornalismo classico.

Consigli per scrivere un articolo di fondo

Se hai voglia di mettere alla prova le tue abilità giornalistiche e provare a scrivere un articolo di fondo, ecco una lista di consigli per scrivere un articolo d’opinione.

  • Scegli un argomento tra un avvenimento di attualità discusso sui giornali o un fatto locale più vicino alla tua realtà. L’importante è che sia qualcosa in grado di appassionarti e di cui sei ben informato.
  • Esponi subito l’argomento in pochissime righe e organizza i punti su cui intendi andare a discutere.
  • Racconta chiaramente fatti reali, ma cerca di inserire dettagli che affascinano e mantengono alta l’attenzione e la curiosità. Fai in modo che l’articolo venga ricordato e fornisci al lettore un motivo valido per leggere il tuo pezzo.
  • Dimostra la tua umanità. Fai sentire il tuo coinvolgimento ed il tuo interesse reale verso l’argomento. Poniti in modo che il lettore possa immedesimarsi con te, leggendo le tue parole.
  • Scrivi in prima persona. Evita quindi un linguaggio tecnico ed impersonale.
  • Anticipa nell’articolo le voci contrarie. Ci saranno sempre persone con opinioni diverse dalla tua. Dai spazio agli oppositori e ai loro ragionamenti, enunciando tu stesso le loro tesi.
  • Nella conclusione offri spunti per miglioramenti e per discutere di altre iniziative utili ed interessanti.
  • Concludi con un’affermazione forte e di effetto. Qualcosa che lasci il segno!

Master online in giornalismo

Ora che ti abbiamo dato regole e consigli per scrivere un articolo di giornale e nello specifico un articolo di fondo, vogliamo darti anche informazioni utili per studiare giornalismo online presso l’Università telematica Niccolò Cusano.

Se sei interessato al mondo della comunicazione digitale, chiedici informazioni sul Master di I Iivello in Giornalismo 3.0 dedicato ai laureati e neolaureati che vogliono intraprendere la professione di giornalista e ad operatori del settore che intendono aggiornare le proprie competenze.

Restando nell’ambito della comunicazione 3.0 ti invitiamo a leggere quali sono le nuove professioni e quindi i lavori del futuro che si stanno delineando.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali