informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come risparmiare energia elettrica: trucchi e consigli utili

Commenti disabilitati su Come risparmiare energia elettrica: trucchi e consigli utili Studiare a Siracusa

Volete sapere come risparmiare energia elettrica senza nemmeno accorgervene ma avendone un sensibile guadagno proprio a partire dalla prossima bolletta della luce? Proprio così: è interesse di tutti, in particolare delle nuove generazioni, avere sotto controllo il risparmio dell’energia elettrica e, dunque, lo staff dell’Università Niccolò Cusano vuole segnalare alcuni piccoli trucchetti su come evitare spese inutili – contribuendo non solo al benessere del portafogli ma anche a quello dell’ambiente e del nostro Pianeta.
Risparmia energia
Ci sono, infatti, molti piccole  e facili modi per abbattere le spese legate al consumo di energia elettrica nelle nostre case e di seguito lo staff della Unicusano di Siracusa intende offrirvene una carrellata. Vi stupirà quanto queste cose sembrino “sciocche” ma, al tempo stesso, facili da mettere in pratica.

Risparmia energia anche tu: ecco come fare!

Ecco allora alcuni modi facili ed intuitivi (ma, ammettetelo, non ci avreste mai pensato) per abbattere di oltre il 25% le spese sulla bolletta della luce domestica.

Sono piccole accortezze da avere in casa e da far conoscere anche a parenti ed amici, così che tutti possano usufruirne… avendone un reale beneficio.

Elettrodomestici in stand by: occhio alla spia luminosa

Come prima cosa, ricordiamoci di monitorare le lucine rosse (o verdi) a LED che caratterizzano i nostri elettrodomestici di uso comune come tv, lettori dvd e computer. Quando queste lucine sono accese – seppur l’elettrodomestico in questione sia spento – vuol dire che sono comunque attivi e si trovano in stand by.

L’attività in standby di questi dispositivi incide molto sulla bolletta elettrica; per risparmiare sull’elettricità basta utilizzare delle semplici ciabatte multi spina dotate di pulsante di accensione con il quale decidere di mettere definitivamente in off questi elettrodomestici quando non li stiamo utilizzando.

E non si tratta di leggende metropolitane: basta pensare che è stato stimato che utilizzando la ciabatta multi spina (e mettendo in pratica,  quindi, solo questo accorgimento) è possibile avere  un risparmio stimato di circa 60 euro di elettricità annua.

Lampadine a LED: ecco perché convengono

le lampade ad alta efficienza – dette a LED – a volte spaventano in quanto, rispetto alle vecchie lampadine ad incandescenza hanno al momento dell’acquisto un costo assai più elevato. Ma, mettetelo bene in testa, si tratta di un investimento ben ponderato che porterà ad un reale risparmio sull’elettricità di casa.

Infatti, le lampadine a LED consumano molto meno elettricità e inoltre hanno una maggiore durata rispetto alle lampade convenzionali, oltre a contribuire a non affaticare l’occhio – grazie alla luminosità maggiore.

Lavatrice e lavastoviglie: occhio al “traffico energetico”

Sapete cos’è il traffico energetico giornaliero? Si tratta di diverse concentrazioni di utilizzo dell’energia elettrica nelle diverse ore del giorno a cui, di conseguenza, sono applicate diverse tariffazioni. Ad esempio, sfruttare elettrodomestici come lavatrice e lavastoviglie, ma anche l’asciugatrice, di notte va a nostro favore perché si può beneficiare di tariffe inferiori – in quanto, appunto, si evita di intasare ancor di più il traffico energetico giornaliero.

Dunque, via libera al lavare la biancheria o i piatti di notte! E non solo: la lavatrice, così come la lavastoviglie, va utilizzata solo a pieno carico e a temperature non troppo alte, tra i 30-60° al massimo.

Evitare dispersioni elettriche: affidatevi a professionisti

Se avete notato una bolletta della luce troppo alta, è possibile che in casa – specialmente se si tratta di una vecchia abitazione con un impianto datato – ci possano essere delle dispersioni di energia causate, ad esempio,  da uno scaldabagno molto datato, da una lavatrice obsoleta così come da un forno elettrico mal collegato.

Per ovviare a questo problema è bene contattare un professionista che possa valutare l’intervento da fare.

Elettrodomestici di classe A: l’investimento da fare

Poi, per sapere realmente come risparmiare sulle bollette, è bene mettersi in testa che  è necessario fare degli investimenti che riguardano gli elettrodomestici di casa: scegliere nuovi macchinari di classe A comporta sì una spesa maggiore all’inizio ma un reale ammortamento dei costi in bolletta.

Le classi di consumo energetico – dette anche classi di efficienza energetica degli elettrodomestici – non sono altro che una vera e propria scala che indica i consumi in Kwh tramite una lettera dalla A+++ fino allo G.

Mercato libero energetico: l’importanza di conoscerlo

Seppur solo una scarsissima percentuale della popolazione italiana sia passata al mercato libero energetico, vale la pena confrontare le varie tariffe sul consumo di energia elettrica e scegliere quella più conveniente.

In Italia il mercato elettrico è libero in Italia dal 2007, e quindi siamo liberi di trovare le tariffe che siano più adatte alle nostre esigenze.

Avete trovato utili i nostri consigli? Avete a disposizione qualche altro accorgimento per abbattere i costi dell’energia? Aspettiamo i vostri commenti in merito. E ricordate che oltre a risparmiare il consumo minore di energia è anche un beneficio per il nostro Pianeta e vale la pena sensibilizzare tutti all’argomento: sia i più grandi sia i piccoli.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali