informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Eventi a Siracusa di gennaio, le preferenze degli universitari

Commenti disabilitati su Eventi a Siracusa di gennaio, le preferenze degli universitari Studiare a Siracusa

Gli universitari iscritti ai corsi online amano valorizzare la propria città partecipando ai tanti eventi a Siracusa di gennaio.

Eventi a Siracusa di gennaio

È quanto emerge da un sondaggio condotto dallo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Siracusa che, prendendo spunto dalle risposte degli universitari sugli eventi a Siracusa di gennaio da non perdere, ha voluto stilare una mini-guida degli eventi in città e nei dintorni e indicando le cose più belle dell’inverno a Siracusa.

Vediamo dunque insieme quali sono gli eventi a Siracusa di gennaio preferiti dagli universitari e cosa fare a Siracusa…

Eventi a Siracusa di gennaio da non perdere

La via dei presepi, il 6 gennaio a Lentini

La cittadina, ad un’ora di macchina da Siracusa, assumerà una connotazione suggestiva nel corso delle festività natalizie, perfetta da visitare d’inverno a Siracusa.

Infatti, il 6 gennaio le stradine del paese  si vestiranno a festa accogliendo il presepe vivente; ma non solo: i mercatini tipici e di enogastronomia locale rendono Lentini il paese preferito dagli universitari iscritti ai corsi online a Siracusa per regalarsi una gita fuori porta approfittando di questi ultimi giorni di festa.

Presepe sommerso, il 7 gennaio a Siracusa

Inoltre, tre cosa fare a Siracusa a Gennaio è bellissimo, presso la Riva Forte del Gallo, assistere alla IV edizione della natività nelle acque all’ingresso dell’isola di Ortigia, uno dei più belli tra gli eventi a Siracusa di gennaio.

Tra gli eventi a Siracusa di gennaio, questo è sicuramente imperdibile e caratteristico: il presepe sommerso viene visitato ogni anno da tantissimi giovani ed è capace di portare a Siracusa anche turisti provenienti da tutta la Sicilia.

Una tradizione affascinante, fortemente legata alla tradizione del luogo e alla popolazione di pescatori.

Tableaux vivant e letture teologiche sull’opera di Caravaggio “Le sette opere di misericordia”

Il 6 gennaio – presso la Chiesa di santa Lucia alla Badia – attraverso performance di attori  e la lettura di testi sacri sarà indagata una delle opere più controverse di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio: “Le sette opere di misericordia”.

Nella composizione realizzata dal Caravaggio è possibile ritrovare, ben divise tra i protagonisti della tela, le sette opere di misericordia (secondo il Vangelo di Matteo, sarebbero le sette richieste di Gesù da esaudire per ottenere il perdono dei peccati e accedere al Paradiso. Nel dettaglio, le opere misericordia sono: dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, dare rifugio ai pellegrini, visitare i malati, visitare i carcerati e seppellire i defunti).

L’opera intera mantiene la connotazione popolare caratteristica dell’autore; tanto che il quadro sembra ambientato in un qualsiasi vicolo di Napoli.

“Per fare un teatro ci vuole una città”, riapertura del Teatro “Massimo” di Ortigia

Un momento importante per l’inverno a Siracusa, questo, che vede la riapertura dopo 57 anni del teatro comunale di Ortigia che, finalmente, torna ad essere un pezzo della città.

Il Teatro fu costruito nel 1872 ad opera dell’ingegnere Breda sullo spazio in cui sorgevano la chiesa e il monastero dell’Annunziata. L’ultima rappresentazione messa in scena, prima della sua chiusura, fu “Cavalleria Rusticana”, nel 1958, poi la chiusura.

Adesso il Teatro riapre il sipario con un  cartellone di manifestazioni che prosegue fino a febbraio.

Tra le opere in cartellone: “Per fare un teatro ci vuole una città” a cura di Michele dell’Utri (domenica 8 gennaio), concerto della Fanfara dei Carabinieri (sabato 14 gennaio), “Aria Da(l) Teatro: (lezione) spettacolo teatrale e musicale” di Michele dell’Utri (domenica 15 gennaio), “Ciatu”, spettacolo teatrale a cura dell’associazione culturale Neon (19 e 20 gennaio), la “Norma” di Vincenzo Bellini con Paolo Fresu e Orchestra Jazz del mediterraneo (sabato 21 gennaio) e “Genesis Plano Players” con Francesco Gazzarra ed Elpidia Giardina (sabato 28 gennaio).

Infine, gli universitari iscritti ai corsi online dell’Università Niccolò Cusano di Siracusa, affermano di voler trascorrere questi giorni di festa e i weekend di gennaio alla scoperta del territorio partecipando alle tante escursioni organizzate nei dintorni di Siracusa.

Le passeggiate, tra gli eventi a Siracusa di gennaio, sono sicuramente le più apprezzate dai ragazzi che attraverso queste riescono a scoprire il loro territorio e a conoscerlo nel profondo.

La Pro Loco Sortino Pantalica, ad esempio, organizza durante le domeniche di gennaio quattro escursioni alla scoperta del territorio di Sortino.

Nello specifico, sarà possibile visitare la Valle dell’Anapo, la Necropoli di Pantalica, la Sortino antica (distrutta dal terremoto del 1693) e la Contrada Favara dove è presente un sito archeologico d’età preistorica ed una sorgente.

Inoltre gli studenti amano concedersi una visita alla Neopolis di Siracusa dove si potranno ammirare l’ara di Ierone II, il teatro greco, le latomie, l’orecchio di Dionisio e l’anfiteatro romano.

Scoprire (e riscoprire) i più importanti monumenti di epoca greca e romana di Siracusa è una delle attività preferite degli studenti i quali ammettono tutti di aver già visitato altre volte l’area archeologica della Neopolis ma di essere tutti interessati a ritornare per respirare ancora quell’aria antica dei fasti della Magna Grecia.

Avete ancora dubbi su cosa fare a Siracusa a gennaio?

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali