informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cos’è la NATO: storia e definizione

Commenti disabilitati su Cos’è la NATO: storia e definizione Studiare a Siracusa

Sei un appassionato di politica e ti piace seguire le vicende internazionali? Sogni una carriera nell’ambito delle relazioni internazionali? Se questo settore ti interessa in modo particolare, allora ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento.

Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Siracusa ha realizzato infatti una guida sulla NATO. Sicuramente, se sei esperto del settore, saprai di cosa stiamo parlando. Ma se vuoi saperne di più, non ti resta che procedere con la lettura.

Al termine della nostra guida, troverai anche informazioni interessanti sui master in ambito storico e politico attivi presso il nostro ateneo.

NATO: cos’è?

Cos’è la NATO? Partiamo dalla definizione. Con l’acronimo NATO si intende l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord (in inglese North Atlantic Treaty Organization). Il Trattato del Nord Atlantico venne firmato a Washington il 4 aprile del 1949 ed entrò in vigore il 24 agosto dello stesso anno. Questo Trattato ha dato vita ad un’Alleanza di natura difensiva (nota come “Atlantica”) da cui si è sviluppata l’organizzazione omonima, la NATO.

La NATO rappresenta un’alleanza tra Paesi dell’Europa e dell’America del Nord. Uno strumento di difesa collettiva e di cooperazione militare tra Stati Membri, nonché un cruciale centro di dialogo politico.

nato alleanza

DepositPhoto.com/sdecoret

Stati membri

Prima di vedere cosa fa la NATO e come opera, vediamo quali sono gli Stati membri.

Attualmente l’Organizzazione consta di 30 Paesi, tra cui l’Italia che è stato uno dei 12 Paesi fondatori. I 12 Paesi fondatori sono stati (in ordine alfabetico):

Belgio

Canada

Danimarca

Francia

Gran Bretagna

Islanda

Italia

Lussemburgo

Norvegia

Paesi Bassi

Portogallo

Stati Uniti

Successivamente, nel corso degli anni, sono entrati a far parte dell’Alleanza (in ordine cronologico):

1952: Grecia e Turchia

1955: Germania

1982: Spagna

1999: Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia

2004: Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia

2009: Albania, Croazia

2017: Montenegro

2020: Macedonia del Nord

Come riportato sul sito della NATO, può diventare membro dell’Organizzazione:

“qualsiasi altro Stato europeo in condizione di soddisfare i principi di questo trattato e contribuire alla sicurezza dell’area nord-atlantica”.

Per aiutare gli aspiranti Paesi membri a prepararsi all’adesione e soddisfare quindi certi requisiti, la NATO ha creato un Piano d’azione per l’adesione. Con questo piano, la NATO fornisce consigli pratici e assistenza mirata.

Il principio di difesa collettiva

Ora che abbiamo visto cos’è la NATO e quali sono gli Stati membri, passiamo ad un principio che rappresenta il fulcro dell’attività dell’organizzazione. Caposaldo dell’Alleanza Atlantica è il principio di difesa collettiva, sancito dall’articolo 5 del Trattato di Washington che afferma:

“Le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell’America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se un tale attacco si producesse, ciascuna di esse, nell’esercizio del diritto di legittima difesa, individuale o collettiva, riconosciuto dall’Art. 51 dello Statuto delle Nazioni Unite, assisterà la parte o le parti attaccate, intraprendendo immediatamente, individualmente e di concerto con le altre parti, l’azione che giudicherà necessaria, compreso l’uso delle forze armate, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella regione dell’Atlantico settentrionale. Ogni attacco armato di questo genere e tutte le misure prese in conseguenza di esso saranno immediatamente portate a conoscenza del Consiglio di Sicurezza. Queste misure termineranno allorché il Consiglio di Sicurezza avrà preso le misure necessarie per ristabilire e mantenere la pace e la sicurezza internazionali.”

Tale principio dimostra come la NATO sia uno strumento di cooperazione militare tra Stati membri. Un’Alleanza politica e militare tra 30 Paesi che si riuniscono per consultarsi e cooperare nel campo della sicurezza e della difesa.

Cosa fa la NATO

L’impegno principale della NATO è proteggere i suoi membri con mezzi politici e militari. Ogni giorno infatti, i Paesi membri si consultano per prendere decisioni in materia di sicurezza a tutti i livelli e in vari campi. Ogni decisione della NATO è presa all’unanimità ed è dunque espressione della volontà collettiva dei 30 Stati membri.

Ciascun Paese membro ha una delegazione permanente presso la sede politica della NATO a Bruxelles. Ogni delegazione è guidata da un ambasciatore che rappresenta il suo governo nel processo di consultazione ed in quello decisionale dell’Alleanza.

L’organo politico decisionale più importante nell’ambito dell’organizzazione è il Consiglio Nord Atlantico. Il Consiglio si riunisce a diversi livelli ed è presieduto dal Segretario generale della NATO. Il suo compito è favorire il raggiungimento di un accordo tra i membri sulle questioni fondamentali. In ciascuno dei comitati della NATO si perviene alle decisioni attraverso il consenso.

Tra i compiti della NATO:

  • contribuire a prevenire i conflitti sia all’interno dei suoi paesi membri che al di là delle loro frontiere
  • promuovere i valori democratici e la risoluzione pacifica delle controversie
  • intervenire militarmente per effettuare operazioni di gestione delle crisi e di mantenimento della pace
  • svolgere attività nel campo della pianificazione civile di emergenza, aiutando alleati e partner ad affrontare i disastri
  • promuovere la cooperazione nel campo scientifico ed ambientale

Master in scienze politiche? Scopri l’offerta di Unicusano

Chiudiamo la nostra guida sulla NATO dando, come promesso all’inizio, alcune informazioni sui master in scienze politiche di I e II livello. Se vuoi diventare un professionista della mediazione, i nostri sono i master perfetti.

Unicusano propone un’offerta formativa all’avanguardia pensata per  i laureati che vogliano:

  • intraprendere una carriera nelle scienze politiche
  • acquisire conoscenze per muoversi nell’ambito delle relazioni internazionali

Grazie alla vasta selezione di corsi, potrai specializzarsi nell’area di tuo interesse. Se vuoi conoscere l’offerta dei nostri master online in scienze politiche, consulta la sezione apposita del nostro sito.

Credits immagine: DepositPhoto.com/frizio

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali