informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Pet terapy per studenti universitari: ecco in cosa consiste

Commenti disabilitati su Pet terapy per studenti universitari: ecco in cosa consiste Studiare a Siracusa

Avete mai sentito parlare dei benefici della pet terapy per studenti universitari? È sicuramente una disciplina innovativa e si basa su studi svolti dalle università d’oltreoceano i quali sanciscono che gli studenti che condividono l’ambiente di studio (e la vita, più in generale) con un animale domestico hanno un rendimento migliore a scuola – dalle scuole dell’obbligo fino all’università.
Tenere animali in casa
Dunque, gli animali domestici diventano uno sprone per i giovani ad impegnarsi in quanto – e se si vive con un animale lo si sa –  non solo danno amore, affetto e amicizia ma stimolano anche alla consapevolezza e alla corretta gestione del tempo. Occuparsi di un amico di zampa, infatti, è in tutti i sensi una responsabilità e come tale riesce facilmente a far maturare anche il giovane più disordinato e incostante.

Vedremo poi quali sono i rapporti che si creano tra universitari e animali che riescono a stimolare anche lo studio; ma iniziamo adesso su alcuni dati relativi ad una indagine condotta dallo staff della Unicusano di Siracusa sugli animali tenuti in casa dagli iscritti ai corsi di laurea online a Siracusa.

Tenere animali in casa: quanti studenti lo fanno

Il sondaggio condotto dallo staff della Unicusano ha coinvolto 200 iscritti ai corsi online a Siracusa, metà ragazzi e metà ragazze: a tutti è stato chiesto se avessero animali in casa e quali.

I risultati hanno portato a una vittoria schiacciante degli amanti degli animali: ben il 79% ammette di avere degli animali in casa e di essere assolutamente felice di condividere la vita con un amico peloso. Ma quali sono gli animali più diffusi nelle case degli universitari di Siracusa?

In primis i cani con il 49% delle preferenze: avere un cane in casa è sintomo di estrema consapevolezza. Infatti, se si accetta di esserne il padrone si deve essere disposti a rivedere alcuni aspetti della quotidianità come ad esempio la gestione delle vacanze o l’organizzazione giornaliera che devono tenere conto delle abitudini del cane e dei suoi bisogni.

Ma i giovani intervistati ammettono tutti di aver trovato una nuova quotidianità dove l’amico a quattro zampe è perfettamente inserito e nella quale – anzi – non si potrebbe fare a meno di alcune abitudini condivise come, ad esempio, le passeggiate.

Inoltre, molti degli amanti dei cani hanno una abitazione che consente agli animali di essere liberi, grazie a giardini o spaziosi terrazzi. I cani di Siracusa, insomma, sono particolarmente salvaguardati e rappresentano un vero e proprio “plus” per tutti coloro che si trovano a dividervi la vita.

Seguono a ruota i gatti con il 33% delle preferenze. I felini necessitano di meno gestione relativamente al tempo da impiegare per soddisfare i loro bisogni, eppure riescono a consapevolizzare gli universitari che li ospitano in casa in quanto hanno necessità di avere sempre una lettiera pulita e profumata, cibo e acqua a disposizione nelle ciotole e di una bella strigliata per eliminare fastidiosi peli superflui.

Forse i mici sono meno affettuosi dei cani, eppure un gatto in casa è una fonte inesauribile di divertimento e piacere.

Infine, le percentuali sono tutte molto basse e molto vicine tra loro: l’8% afferma di avere in casa conigli nani, cavie o criceti i quali richiedono minor interazione ma comunque necessitano di interesse e attenzione,  5% possiede delle tartarughe di terra, il 3% degli acquari con pesci tropicali e il 2% dei rettili come serpenti, iguane o lucertoloni.

Studiare con animali in casa: ecco perché migliora il rendimento

Ma arriviamo al focus del nostro articolo: perché studiare con animali in casa migliora nei risultati universitari? Ad alcune cosa abbiamo già accennato nel corso dell’articolo; ma rivediamole nel dettaglio…

Più consapevolezza

Gli animali in casa contribuiscono a formare una maturità importante: dover provvedere ai bisogno dell’animale con cui si abita, rende consapevole lo studente e gli insegna a controllare accuratamente e progettare nel dettaglio anche la propria vita e il proprio percorso universitario.

Più felicità

E non solo: gli animali migliorano l’umore. Dunque, studiare in loro compagnia fa innalzare i livelli di felicità. Specialmente la spontaneità di cani e gatti funge da rilassante e da proteina del buonumore. E, si sa, che studiare felici aiuta il cervello a memorizzare con più facilità le informazioni, eliminando ansia e stress.

Più salute

Infine, avere in casa uccelli, conigli e roditori – ovviamente se ben tenuti – contribuisce a proteggere  il sistema immunitario e riducendo  il rischio di allergie.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali