informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Chi sono i rifugiati politici? Ecco cosa dice la legge

Commenti disabilitati su Chi sono i rifugiati politici? Ecco cosa dice la legge Studiare a Siracusa

Sei alla ricerca di informazioni sui rifugiati politici e cosa dice la legge in merito? Se queste tematiche ti interessano particolarmente, ti consigliamo di continuare a leggere. Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Siracusa ha preparato una breve guida per fare chiarezza su alcuni concetti ormai ampiamente diffusi.

In particolare vedremo chi sono i rifugiati politici, ti forniremo qualche dato interessante e ti daremo informazioni sui master Unicusano in area politologica.

Rifugiati politici, migranti, profughi: ecco le differenze

Molto spesso si tende a fare confusione tra i termini. Eppure esistono delle importanti differenze tra i vari status. Analizziamo un concetto per volta partendo proprio da quello di rifugiato politico.

Rifugiati politici

La condizione di rifugiato politico è stata definita dalla Convezione di Ginevra del 1951, un trattato delle Nazioni Unite firmato da 147 paesi.

Nell’articolo 1 della Convenzione si riporta lo status di rifugiato:

“chi temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo una cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di siffatti avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra”.

Il soggetto al quale è riconosciuto lo status di rifugiato, se tornasse nel proprio paese d’origine potrebbe essere vittima di persecuzioni.

Si parla di persecuzioni per intendere azioni, che per natura o frequenza, violano gravemente i diritti umani fondamentali.

Andiamo avanti e vediamo che differenza c’è tra essere un immigrato, un rifugiato, un profugo e un apolide.

Partiamo proprio da quest’ultimo.

Apolide

In base alla convenzione di New York del 1954, si stabilisce lo status di apolide, ovvero colui che non ha cittadinanza in nessun paese.

Migrante

Il migrante è colui che decide di lasciare volontariamente il proprio paese d’origine alla ricerca di un lavoro e di condizioni di vita migliori. Rispetto ad un rifugiato, il migrante non è perseguitato nel proprio paese d’origine e può farvi rientro in condizioni di piena sicurezza.

Immigrato regolare (e irregolare)

L’immigrato regolare è colui che risiede in un altro paese ed in possesso di regolare permesso di soggiorno rilasciato dall’autorità competente. Al contrario, l’immigrato irregolare è una colui che si trova in un paese sprovvisto di permesso di soggiorno.

Lo status di irregolare è dato dal fatto che:

  • potrebbe essere entrato in un paese evitando i controlli di frontiera
  • è entrato in un paese con un visto turistico ed è restato nonostante il visto sia scaduto
  • non ha lasciato il paese d’arrivo nonostante gli sia stato ordinato

Profugo

Con questa parola si indica solitamente chi abbandona il proprio paese a causa di guerre, invasioni, rivolte o catastrofi naturali.

Clandestino

Andiamo avanti con il concetto di clandestino, ovvero un soggetto che pur avendo ricevuto un ordine di espulsione rimane ugualmente nel paese d’arrivo. La clandestinità è punita come reato penale.

Richiedente diritti d’asilo

Concludiamo il nostro elenco con i richiedenti diritto d’asilo politico.

Per ottenere questo status bisogna fare domanda di asilo e attendere una risposta.

Esiste un’apposita commissione Asilo che valuta il candidato al diritto e verifica se è meritevole di una qualche forma di protezione.

Esistono infatti la protezione internazionale o i permessi per casi speciali che da dicembre 2018 hanno sostituito la protezione umanitaria.

rifugiati politici valigia

Diritti dei rifugiati politici in Italia

Il richiedente asilo presenta una domanda di protezione internazionale alla questura o alla polizia di frontiera.

Nel nostro paese, chi decide se concedere o meno i diritti d’asilo politico ad un cittadino straniero è il Ministero dell’Interno.

Ecco quali sono i diritti d’asilo di cui un rifugiato può godere:

  • di accesso al lavoro
  • al ricongiungimento familiare
  • all’assistenza sociale e sanitaria
  • a richiedere un documento di viaggio come il passaporto
  • all’istruzione pubblica
  • di circolare liberamente all’interno del territorio dell’Unione Europea (esclusi Danimarca e Gran Bretagna) senza alcun visto, per un periodo non superiore a 3 mesi
  • a chiedere la cittadinanza italiana dopo 5 anni di residenza in Italia
  • al matrimonio
  • a partecipare all’assegnazione degli alloggi pubblici
  • al rilascio della patente di guida

I Master Unicusano in area politologica

Se sei un appassionato di queste tematiche, potresti approfondire i tuoi studi scegliendo uno dei nostri master online attivi nell’area politologica. Presso la nostra università online trovi master di I e II livello.

Potrebbero interessarti in particolare:

  • il master di I livello in operatori per l’immigrazione e l’integrazione
  • il master di II livello in Esperto in politiche e gestione dei flussi migratori

Se desideri maggiori informazioni, compila il form online.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali