informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Scrivere una cover letter: ecco tutti i passaggi

Commenti disabilitati su Scrivere una cover letter: ecco tutti i passaggi Studiare a Siracusa

State per presentare il vostro curriculum a una serie di selezionatori aziendali? Non dimenticate di scrivere una cover letter da allegarvi. Proprio così: da uno studio condotto dallo staff della Università Niccolò Cusano di Siracusa emerge che è proprio la lettera di presentazione a dare (o non dare) ai recruiter la spinta necessaria per contattare il candidato per un colloquio conoscitivo.
lettera motivazionale
Se, infatti, il cv ormai sembra essere assodato che debba seguire uno schema ben determinato dove sono presenti in maniera sintetica esperienze lavorative e scolastiche, unite ad altre competenze extra e a tutti i dati di contatto (nome, cognome, indirizzo di residenza, data di nascita ed età, numero di cellulare ed indirizzo email…), come scrivere bene la lettera di presentazione è ancora qualcosa di non correttamente recepito da parte dei giovani.

Eppure i dati emersi dal sondaggio di cui parlavamo, lo dicono chiaramente: il 59% dei selezionatori aziendali tendono a guardare con più interesse la lettera di presentazione, dandole un grande peso tanto da farla diventare l’ago della bilancia nella scelta tra due o più curricola. Infatti è proprio il lato legato alla motivazione e al reale interesse che sembra interessare il reparto risorse umane di una azienda. E se questi trapelano poco da curriculum vitae, è proprio tra le righe della lettera di presentazione che devono sbocciare.

Per questo vale la pena ricordare che la cover letter deve assolutamente essere personalizzata a seconda di ogni singola candidatura. Dunque: vietato fare copia e incolla. Nel caso in cui un selezionatore dovesse accorgersi del fatto che la lettera sia stata replicata (ad esempio, in presenza di errori di riferimento o scorrettezze), procederà senza dubbio ad accantonare la candidatura.

Proprio così: la lettera motivazionale allegata al curriculum vitae deve essere il biglietto da visita vero e proprio per presentarsi all’azienda. Ma come scriverla al meglio ed in maniera più efficace? Vediamolo qui di seguito.

Se anche voi siete alla ricerca di un lavoro, continuate a leggere!

Come scrivere la lettera di presentazione: ecco alcuni consigli e trucchi da utilizzare

Ma arriviamo al punto focale dell’articolo: le tecniche per redigere una buona lettera da presentare al reparto risorse umane. Di seguito vedremo lo stile di scrittura da utilizzare ma anche alcuni tips che renderanno la vostra lettera (e, dunque, la vostra candidatura) maggiormente appetibile.

Intestazione: cercate la persona giusta

Iniziamo con un piccolo esempio pratico prima di andare al dunque. L’intestazione della letta di presentazione deve essere la seguente:

“Egregio dottor [nome responsabile personale]” oppure “Spettabile[nome azienda]”

Assolutamente da evitare formule generiche quali “Spett.le ditta”, “Spett.le società” o “Egregio direttore del personale”. La lettera di presentazione richiede impegno e coscienza quindi, se si riesce a trovare (magari utilizzando i social network come LinkedIn o chiamando direttamente in sede) il nome del responsabile de reparto risorse umane, tanto meglio; altrimenti meglio preferire il nome dell’azienda il che lascia intendere una cura nei dettagli.

Prime righe: svelate le vostre carte vincenti

Dopo essersi brevemente presentati con il vostro nome e cognome è bene subito svelare  i propri assi nella manica rispondendo a tono a quelle che sono le richieste dell’annuncio. Ad esempio, se si richiedeva conoscenza di Autocad, è bene iniziare con:

“Sono [nome e cognome], giovane neolaureato in possesso dei requisiti da voi richiesti, in particolare conosco molto bene Autocad, come potrete vedere più approfonditamente nel mio CV allegato”

Corpo del testo: far emergere una conoscenza dell’azienda

Poi, nel corpo della lettera è possibile continuare inserendo altre capacità e competenze inerenti strettamente a quanto richiesto nell’annuncio come ad esempio:

“Disponibile a trasferte” o, se viene richiesta una precedente esperienza lavorativa: “con due anni di esperienza lavorativa durante la quale ho avuto modo di ricoprire le seguenti mansioni […]”.

Poi, è bene far emergere chiaramente che ci si è “studiato”, informandoci sull’azienda per la quale si sta inviando la candidatura:

“a seguito di interesse per la posizione offerta ho visionato e navigato il vostro sito web e devo riconoscere che sono rimasto affascinato dai vostri prodotti, dai risultati del vostro staff e dalla vostra mission aziendale di cui condivido gli aspetti relativi a […]”

Conclusione, firma e trattamento dati

Infine, è bene chiudere la lettera di presentazione con una formula come:

“Nell’attesa di un vostro cortese riscontro porgo i miei più distinti saluti.”

A questo dovranno seguire la data, la firma (scannerizzata va benissimo) e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali